COPPA ITALIA

Coppa Italia: Guendouzi trascina la Lazio ai quarti, Genoa battuto 1-0

 I biancocelesti passano grazie alla rete dell’ex Marsiglia al 5’ : affronteranno la vincente di Roma-Cremonese. Si fermano Isaksen e Patric

@Getty Images

La Lazio passa gli ottavi di finale della Coppa Italia Frecciarossa 2023/24 ed aspetta la vincente di Roma-Cremonese ai quarti. Contro il Genoa di Gilardino finisce 1-0: decide l'incontro la rete di Guendouzi dopo 5’, che trasforma con l'interno destro un assist dalla sinistra di Pellegrini. Nota stonata della serata per i biancocelesti è data dagli infortuni di Isaksen e Patric, usciti entrambi per problemi muscolari da valutare.

LA PARTITA

Cinque minuti di gioco e la Lazio passa subito in vantaggio: Hefti si addormenta, Pellegrino lo anticipa e serve Guendouzi a centro area, con l'ex Marsiglia che apre l'interno e di destro batte Leali. I liguri affidano la propria reazione a Retegui, che prima ruba palla a Gila e calcia centrale da posizione defilata, poi mette alto un cross basso dalla destra. Kutlu calcia alto di poco dal limite al 25’ e nella circostanza Isaksen chiede il cambio per un problema muscolare (al suo posto Felipe Anderson). Cresce il Genoa, ma i biancocelesti rischiano di raddoppiare in contropiede alla mezz'ora: ancora Guendouzi trova una bellissima palla tagliata sul secondo palo per l'esterno ex Barcellona, che da pochi passi non riesce ad angolare. L'ultima occasione del primo tempo è ancora dei padroni di casa, con Hysaj che serve il brasiliano in maglia 7, ma il suo diagonale esce di poco a lato. In avvio di ripresa la squadra di Sarri va ancora vicina al 2-0: Pedro scava un pallone delizioso verso il centro dell’area, dove Castellanos e Anderson saltano di testa in area piccola ma si colpiscono a vicenda, rendendo vana una ghiotta palla gol. Gli ospiti rispondono ancora con il proprio bomber, che all’ora di gioco scappa ancora al centrale ex Castilla, che lo rimonta però con un intervento disperato quando era ormai a tu per tu con Provedel. I due allenatori attingono dalla panchina per i minuti finali (Patric esce per problemi muscolari, anche le sue condizioni sono quindi da valutare in vista del Verona), ma è ancora l’esterno ex Porto e West Ham ad avere la chance del raddoppio: cross al bacio di Pellegrini, ma la girata di testa sfiora il palo alla sinistra di Leali. Immobile subentra e prima cerca la conclusione vincente a 10’ dalla fine con una bella sterzata, poi mette in porta Basic con un gran passaggio, ma il croato spreca clamorosamente davanti al portiere. Malinovskyi cerca l’ennesimo jolly dalla distanza nel finale, che finisce alto e termina di fatto la partita 1-0, con la Lazio che ora aspetta ai quarti di finale di Coppa Italia la vincente della sfida tra Roma e Cremonese.

LE PAGELLE

Guendouzi 7,5: Sarri ha bisogno delle reti dei centrocampo e lui risponde subito presente, andando in gol e fornendo una prestazione di assoluta qualità e grande quantità;

Pellegrini 6,5: sfrutta immediatamente la chance da titolare anticipando Hefti e sblocca la partita grazie al suo assist, poi disputa un match di solidità e buoni spunti offensivi;

Gila 5,5: nota stonata della serata per i biancocelesti, tra continue incertezze non sfruttate dagli avversari ed una perenne sensazione di insicurezza. Il gol salvato su Retegui non basta per sanare una prestazione complessivamente negativa;

Hefti 5: si rende subito protagonista negativo per gli ospiti con un passaggio incredibilmente facile da leggere per gli avversari, che ne approfittano e siglano, di fatto, il gol vittoria.

IL TABELLINO
LAZIO-GENOA 1-0
Lazio (4-3-3): Provedel 6; Hysaj 6, Patric 6.5 (dal 20’ st Marusic 6), Gila 5.5, Pellegrini 6.5; Guendouzi 7.5, Rovella 6 (dal 36’ st Cataldi sv), Kamada 5.5 (dal 36’ Basic 5); Isaksen 6 (dal 26’ st F.Anderson 6), Castellanos 5.5 (dal 20’ st Immobile 6), Pedro 6. A disposizione: Sepe, Mandas, Ruggeri, Lazzari, Kamenovic, Gonzalez, Fernandes. All.Sarri
Genoa (3-5-1-1): Leali 6; Vogliacco 6 (dal 38’ st Fini sv), Dragusin 6 (dal 25’ st De Winter 6), Matturro 6 (dal 17’ st Haps 5.5); Hefti 5, Thorsby 5.5, Galdames 5.5, Kutlu 6, Martin 5.5; Jagiello 5.5 (dal 17’ st Malinovskyi 5.5); Retegui 6 (dal 25’ st Puscas 5.5). A disposizione: Sommariva, Calvani, Pittino, Arboscello, Papadopoulos, Sabelli, Fini. All. Gilardino
Arbitro: Sacchi
Marcatori: 5’ Guendouzi (L)
Ammoniti: Galdames (G), Fini (G), Pellegrini (L)

Lazio-Genoa, le immagini del match di Coppa Italia

1 di 26  

LE STATISTICHE

•    La Lazio ha passato il turno in tutti gli ultimi 13 ottavi di finale disputati in Coppa Italia, si tratta della propria striscia più lunga in questa fase della competizione.
•    La Lazio ha mantenuto la porta inviolata per tre gare di fila negli ottavi di finale di Coppa Italia, risultato che ai biancocelesti non riusciva dal 1987.
•    Il Genoa non passa il turno degli ottavi di finale di Coppa Italia dalla stagione 1991/92; da allora per i rossoblù ci sono state ben 16 eliminazioni a questo punto del torneo.
•    Dopo aver perso la prima gara in Coppa Italia contro il Genoa il 6 gennaio 1937 (0-5), la Lazio è rimasta imbattuta nelle sette sfide successive contro il Grifone nel torneo (5V, 2N).
•    Era dall’11 dicembre 2021 che Luca Pellegrini non forniva un assist, considerando tutte le competizioni; sono passate 44 partite senza passaggi vincenti da allora prima di oggi.
•    Mattéo Guendouzi ha realizzato il suo primo gol con la Lazio, alla presenza numero 18 in biancoceleste.
•    Mattéo Guendouzi non segnava dallo scorso 31 marzo contro il Montpellier in Ligue 1, 27 partite senza reti da allora.
•    Mateo Retegui ha effettuato sei conclusioni, più di ogni altro giocatore in campo.

Notizie del Giorno
esclusiva

Sinner in esclusiva: "Vado a Parigi per prendermi una medaglia"

NAZIONALE

Spalletti: "Voglio vincere gli Europei e poi i Mondiali"

L'EDICOLA

I giornali del 24 febbraio 2024

BOLOGNA-VERONA 2-0

Serie A, Bologna-Verona 2-0: Fabbian lancia Thiago Motta al quarto posto

INTER

Inter, Marotta: "Thuram-Lukaku? A volte serve anche culo"

LE PAROLE

Juventus, Fagioli e la ludopatia: "Ho iniziato con una schedina poi..."