MILAN

Milan, Gabbia: "Vincere l'Europa League? E' doveroso provarci" 

 "I tanti gol incassati? Dobbiamo lavorare uniti e coesi cercando di sacrificarci di più. Atalanta test importante"

@Getty Images

Dopo aver pescato lo Slavia Praga in Europa League, Matteo Gabbia ha parlato del prossimo avversario del Milan agli ottavi, degli obiettivi rossoneri e del momento che sta attraversando la squadra. "Abbiamo seguito il sorteggio senza ansia, ma con la volontà di proseguire un percorso che può darci grande soddisfazioni - ha spiegato ai microfoni di SportMediaset il difensore rossonero -. L'avversario è valido, anche se dovremo ancora conoscerlo meglio. Ha fatto un bel girone di qualificazione e sarà una gara da affrontare in maniera seria e concentrata". "Vincere l'Europa League? Quando si gioca in una società come il Milan c'è sempre la voglia di dare tutto e raggiungere la vittoria - ha aggiunto -. E' doveroso e noi come gruppo abbiamo questa volontà di andare fino in fondo nelle competizioni a cui partecipiamo".

Vedi anche
Calcio

Milan, devi tornare a essere squadra: così l'Europa League non la vinci

" I tanti gol incassati? Ogni rete presa ha una storia a sè. Ieri col Rennes ci sono arrivati due rigori abbastanza casuali - ha spiegato Gabbia -. Loro sono partiti molto forte e all'arrembaggio ed erano in tanti in attacco. Ci sono delle situazioni in cui dobbiamo lavorare più uniti e coesi cercando di sacrificarci di più. Ma lo sappiamo e cercheremo di metterlo in atto già nella prossima partita per fare meglio e portare a casa una vittoria". 

Obiettivo non facile da centrare visto lo stato di forma dell' Atalanta, prossimo avversario dei rossoneri. "Siamo concentrati. Vedo una squadra viva e con un'anima forte, che ha voglia di far bene e dare sempre tutto - ha precisato Gabbia -. L'Atalanta è un test importante per il campionato e per noi, non solo una prova fondamentale per la fase difensiva. E' una gara importante per il Milan".

Vedi anche
Calcio

Sorteggio di Europa League favorevole per il Milan, Baresi: "Serve migliorare in difesa per arrivare in fondo"

Infine qualche considerazione sul rendimento personale e sul suo ritorno in rossonero. "In parecchie stagioni sono stato protagonista del Milan e mi sono sentito parte integrante di questa squadra - ha concluso il difensore -. A volte ho giocato di più, a volte di meno anche a seconda delle scelte del mister. Quest'anno sono cresciuto e sono felice e sto cercando di fare del mio meglio per aiutare i compagni".

Notizie del Giorno
VERONA-UDINESE 1-0

Serie A, Verona-Udinese 1-0: scatto-salvezza dei gialloblù, Coppola firma il successo sull'Udinese

LAZIO

Udinese-Roma, Lotito accusa: "Partita sospesa per un codice giallo"

EMPOLI-NAPOLI 1-0

Serie A, l'Empoli fa l'impresa: Cerri firma l'1-0 su un Napoli irriconoscibile

QUI NAPOLI

Napoli, la delusione di Calzona: "Timidi e leziosi, colpa mia. Serve orgoglio, chiedo scusa ai tifosi"

napoli

Napoli, contatti con Pioli: si ragiona su contratto triennale

serie a - 34ESIMA GIORNATA

Inter-Torino si gioca sabato, poi Juve-Milan. Napoli-Roma di domenica alle 18