qui milan

Milan, Pioli saluta l'Europa: "Non siamo stati all'altezza della Roma, fuori meritatamente"

 Il tecnico rossonero commenta l'eliminazione per mano dei giallorossi: "Hanno meritato, non siamo stati del livello alto che pensavamo di poter essere"

@Getty Images

Il Milan di Pioli non è riuscito a raggiungere la semifinale di Europa League, eliminato dalla Roma nei quarti di finale con una sconfitta all'Olimpico dopo quella dell'andata a San Siro. Un ko che potrebbe costare al tecnico il futuro sulla panchina rossonera: "Non siamo stati all'altezza della Roma che ha messo più qualità e determinazione, hanno meritato di passare il turno - ha commentato Pioli a fine partita -. Non abbiamo creato chiarissime occasioni da gol, ma dentro l'area avremmo potuto fare meglio ma non ci siamo riusciti perché non abbiamo messo la qualità che serviva, soprattutto in superiorità numerica. Dovevamo essere più lucidi e intensi".

Roma-Milan: lo spettacolo dell'Olimpico

1 di 15  

"Non siamo stati precisi nell'ultimo passaggio e nel non forzare, poi non abbiamo saputo sfruttare le nostre occasioni - ha continuato Pioli -. Nel primo gol non abbiamo preso l'inserimento di Mancini, dovevamo essere più attenti. La Roma ha fatto due tiri e due gol, ma sono stati più decisi mettendoci più qualità. Non siamo stati di un livello alto come speravamo e pensavamo di poter essere".

A deludere sono stati gli uomini simbolo del Milan, tra gli altri Theo Hernandez: "Dopo sconfitte del genere non è il discorso di un singolo che non ha reso. La squadra può fare molto meglio, vanno dati i meriti alla Roma che ha giocato bene, ma non siamo riusciti ad alzare il nostro livello contro una Roma ben messa in campo in entrambe le fasi. Non concediamo tantissimi, ma ogni volta che concediamo subiamo gol. Abbiamo fare 40 tiri in due partite, ma se alla fine segna solo Gabbia nel finale vuol dire che la nostra qualità è venuta meno".

Notizie del Giorno
L'ANNUNCIO

Bonucci lascia il calcio: "Sognavo questa storia da raccontare"

L'EX PRESIDENTE

Moratti: "Ricomprare l'Inter? Non la vedo facile. Ma non lo escludo"

JUVENTUS

Juventus: giorni caldi per il rinnovo di Rabiot, l'Inter alla finestra

ATTESA PER L'ANNUNCIO

Juve, pronto il contratto di Motta: la prossima settimana la firma in Portogallo

il piano oaktree

Inter, la prima mossa di Oaktree: il rinnovo di Inzaghi

LA SCELTA

Inter, chi è Carlo Marchetti: il primo candidato a diventare presidente con Oaktree