VERONA-UDINESE 1-0

Serie A, Verona-Udinese 1-0: scatto-salvezza dei gialloblù, Coppola firma il successo sull'Udinese

 Lo scontro diretto per non retrocedere sorride agli scaligeri, che fanno esplodere il Bentegodi al 92': decisivo lo stacco del difensore per volare a +4 sulla terzultima

@Getty Images

La 33a giornata della Serie A regala tre punti d'oro all'Hellas Verona, che ottiene il massimo dallo scontro diretto contro l'Udinese. Due squadre che erano appaiate, prima di stasera, danno vita a un match vibrante e ricco d'occasioni. Lucca sbaglia e Pereyra si vede annullare una rete, mentre Diego Coppola è decisivo: il suo stacco al 92' vale la vittoria e il +4 sul Frosinone terzultimo. L'Hellas sogna, l'Udinese subisce un brusco stop.

Verona-Udinese, le foto del match 

1 di 12  

LA PARTITA

L'Udinese spreca nella ripresa e l'Hellas Verona la punisce al 92': è questo il film dello scontro-salvezza, che viene vinto dagli scaligeri grazie alla rete del difensore Diego Coppola. C'è grande timore di perdere al Bentegodi e si vede sin dai primissimi minuti, nei quali le squadre si studiano e le occasioni latitano: l'Hellas squilla con Coppola e Guida sventola la bellezza di tre gialli in pochi istanti. Il match si accende solo dopo venti minuti e sono gli scaligeri a spingere, prima con Folorunsho e poi con Cabal, senza trovare la porta. L'Udinese viaggia a folate improvvise e sfiora la rete al 28', quando Samardzic pesca Lucca e Montipò deve superarsi con un grande riflesso. Il serbo è molto ispirato e ci prova anche in primissima persona, ma la grande chance del primo tempo è per l'Hellas: Noslin svetta di testa e colpisce un palo al 44'. Nella ripresa aggredisce subito la formazione ospite, con Lucca a sprecare clamorosamente la chance del vantaggio. Sfiora la rete anche Bijol e il doppio cambio offensivo di Baroni non cambia l'inerzia della sfida, con l'Udinese che si vede annullare la rete di Pereyra: c'era un offside iniziale del Tucu, pescato sapientemente dal filtrante di Samardzic. Risponde l'Hellas con le ripartenze, sprecandone una con Noslin, ma negli ultimi minuti vincono l'accortezza e la tensione. Kamara è quello che ci prova con maggior intensità, stravincendo il duello con Centonze, ma non è l'Udinese a trionfare: al 92' Coppola anticipa Bijol, svettando sul corner battuto da Duda, e firma la vittoria dell'Hellas Verona. Gli scaligeri volano a 31 punti, agganciando l'Empoli e portandosi a +4 sul Frosinone terzultimo. Resta ferma a quota 28 l'Udinese, attesa giovedì dal recupero dei 18' mancanti contro la Roma.

LE PAGELLE 

Coppola 7 - Nelle precedenti uscite aveva avuto qualche incertezza di troppo, ma contro l'Udinese vive una serata da sogno. Annulla Lucca in ogni singolo duello, concedendogli una sola chance (sprecata) e segna la rete della vittoria al 92'. 

Suat Serdar 6.5 - Viene caricato di un giallo dopo meno di un quarto d'ora, ma non cala mai nell'intensità dei contrasti e nel ritmo. Esce stremato dopo una gara fatta di recuperi e corse a perdifiato.

Noslin 6 - Riceve pochissimi palloni giocabili, ma sa sempre come rendersi pericoloso. Di testa e di piede, come dimostra colpendo un palo con uno stacco poderoso. Orchestra le ripartenze e lotta come un leone.

Samardzic 6.5 - Dirige l'intera manovra dell'Udinese alla perfezione. Serve due palloni strepitosi, ma uno viene sprecato da Lucca e sull'altro c'è offside di Pereyra. Prova anche a segnare in prima persona, senza esito. Prestazione da top player.

Lucca 5 - Il voto è il risultato della sua prestazione, incolore. Coppola e Magnani riescono a gestirlo e, sugli unici palloni ricevuti, prima spreca davanti a Montipò e poi calcia in curva con una svirgolata fuori asse. Un passo indietro che costa carissimo, visto il ko al 92'. 

IL TABELLINO

HELLAS VERONA (4-2-3-1) - Montipò 6.5; Centonze 5.5, Coppola 7, Magnani 6, Cabal 6 (38' st Suslov sv); Serdar 6.5 (38' st Duda 6), Dani Silva 5.5 (14' st Świderski 6); Mitrovic 5.5 (14' st Bonazzoli 6), Folorunsho 6.5, Lazovic 6 (32' st Vinagre 6); Noslin 6. A disposizione: Chiesa, Perilli, Belahyane, Tavşan, Henry, Charlys, Tchatchoua, Cissé, Corradi. All. Baroni. 

UDINESE (3-5-1-1) - Okoye 6; Perez 6, Bijol 5.5, Kristensen 6; Ehizibue 6 (36' st Joao Ferreira sv), Samardzic 6.5, Walace 6, Payero 6, Kamara 6; Pereyra 6; Lucca 5 (46' st Success sv). A disposizione: Silvestri, Padelli, Ebosele, Oier Zarraga, Davis, Tikvic, Brenner, Kabasele, Zemura. All. Cioffi. 

Arbitro: Guida.

Marcatore: 47' st Coppola (V). 

Ammoniti: Serdar (V), Cabal (V), Walace (U), Samardzic (U). 

LE STATISTICHE DI OPTA

Quello di Diego Coppola è il gol più tardivo segnato dal Verona in Serie A dalla rete realizzata da Thomas Henry il 3 dicembre 2023 (96.36), arrivata proprio contro l’Udinese.
Il Verona ha vinto due delle ultime quattro partite casalinghe disputate in Serie A, tanti successi quanti quelli ottenuti nelle precedenti 11 uscite interne nel massimo campionato.
L’Hellas Verona ha segnato in tutte le ultime sette partite casalinghe di Serie A, striscia più lunga di questo tipo per il club da una serie di 10 gare interne in gol tra dicembre 2021 e maggio 2022, sotto la guida di Igor Tudor.
Solo la Salernitana (22) e il Sassuolo (18) hanno subito più gol negli ultimi 15 minuti di gioco rispetto all’Udinese (16, come il Frosinone) in questo campionato.
Nessuna squadra ha subito più gol di testa dell’Udinese in questo campionato (12, come Lecce e Frosinone).
Escludendo la partita sospesa contro la Roma, l’Udinese ha perso due partite di fila in Serie A per la prima volta dallo scorso gennaio (va Milan e Atalanta).
Escludendo la partita sospesa contro la Roma, l’Udinese ha perso tre delle ultime quattro partite affrontate in Serie A, tante sconfitte quante quelle registrate nelle precedenti nove uscite nel torneo.
L’Hellas Verona ha colpito almeno due legni in un match di Serie A per la prima volta dal maggio 2023 (due vs Atalanta).
Solo Roma (82) e Lazio (79) contano più cartellini gialli in questa Serie A rispetto all’Udinese (77, come il Lecce).

Notizie del Giorno
L'AFFARE

Il Chelsea torna a parlare italiano: Maresca scelto per la panchina. De Zerbi piace allo United

INTER

Lautaro: "Vincere è speciale: ho sempre sognato lo scudetto, da capitano dell'Inter"

NAPOLI

Napoli-Conte, si lavora per chiudere il contratto. Sogno Chiesa-Lukaku

LE PAROLE

De Rossi: "Lavoriamo per riportare la Roma dove merita. Dybala? Non dico nulla sul suo futuro"

IL BORSINO DEGLI ALLENATORI

Ancora qualche panchina da assegnare per completare la rivoluzione della A '24/'25

LA CONFERMA

Napoli, l'agente di Di Lorenzo: "Vuole andar via, diverse chiamate di top club"