LE PAGELLE

Euro 2024, le pagelle di Spagna-Italia: i miracoli di Donnarumma non bastano, Di Lorenzo da incubo

 I voti ai protagonisti del big-match della seconda giornata del Gruppo B: Nico Williams imprendibile, Fabian Ruiz sontuoso

di
@Getty Images
Getty Images

SPAGNA
Unai Simon sv 
- Solo una semplice parata nel finale su un tentativo timido di Cristante. Per il resto spettatore non pagante.
Carvajal 6 - L'uomo che ha regalato la 15esima Champions al Real questa sera si limita al compitino, tenendo bene la posizione.
Le Normand 6,5 - Nessun problema nel difendere su Scamacca, sfiora anche il gol nella ripresa.
Laporte 6 - Dopo aver saltato per problemi muscolari il debutto con la Croazia, de La Fuente lo ripesca per le noie fisiche ai Nacho. È un pupillo del ct.
Cucurella 7 - Chiesa gli fa fare un figurone, visto che per quanto ha fatto al Chelsea è tutt'altro che un fenomeno. Ottima l'intesa con Nico Williams.
Pedri 7 - Quando ha la palla tra i piedi è una gioia per gli occhi, ma non solo. Annulla Jorginho e con i suoi inserimenti manda in tilt la difesa azzurra. Subito pericoloso di testa dopo 2', Donnarumma gli nega il gol, al 52' sbaglia da pochi passi e grazia l'Italia. Mezzo punto in meno per un errore non da lui. (Dal 26' st Baena 6 - Al servizio della squadra).
Rodri 6,5 - Il solito gigante del centrocampo. Recupera e imposta come nel Manchester City. Ammonito per proteste a fine 1° tempo, salterà l'ultima sfida con l'Albania.
Fabian Ruiz 7,5 - L'eleganza non gli è mai mancata, ma stasera è unita a una grande efficacia. Sfiora anche il gol nel primo tempo con un gran tiro dalla distanza.
Lamine Yamal 6 - Il più giovane giocatore a disputare un Europeo si accende al 24' con uno slalom da campione. Nella ripresa sfiora il gol con un sinistro a giro da antologia. (Dal 26' st Ferran Torres 6 - Fa rifiatare il compagno del Barcellona e si mette a disposizione della squadra).
Morata 6,5 - In patria lo criticano, ma avercene di attaccanti così da noi. Pronti e via e regala a Nico Williams un pallone da mettere in porta che il compagno fallisce clamorosamente. Donnarumma lo mura nel primo tempo dopo lo slalom di Yamal. Ci mette lo zampino nell'autogol di Calafiori, poi ci prova anche da fuori area, ma Donnarumma alza sopra la traversa. (Dal 33' st Oyarzabal sv).
Nico Williams 8 - Il migliore in campo, fa passare una brutta serata a Di Lorenzo. Subito l'assist per Pedri, poi al 10' non capitalizza il cross di Morata sbagliando di testa a pochi passi da Donnarumma. Si scatena nella ripresa: provoca l'autogol di Calafiori dopo essersi bevuto per l'ennesima volta Di Lorenzo. La traversa gli nega un meritatissimo gol. (Dal 33' st Ayoze Perez 6,5 -  Entra per Nico Williams e anche lui fa impazzire Di Lorenzo: Donnarumma per due volte gli nega il gol).

Ct: de La Fuente 7,5 - Il giusto mix tra veterani e giovani funziona a meraviglia. La sua Spagna gioca bene, diverte e soprattutto è anche vincente. Chapeau.

ITALIA
Donnarumma 8
 - È in versione San Gigio ma purtroppo non basta. Dopo 2' subito una grande parata sul colpo di testa di Pedri. Si ripete in uscita su Morata e sul sinistro dalla distanza di Fabian Ruiz. Nella ripresa attento ancora su Morata, poi doppia parata stupenda su Baena. Non può nulla sull'autogol di Calafiori.
Di Lorenzo 4 - Serata da incubo per il capitano del Napoli, che viene fatto regolarmente a pezzi da Nico Williams. L'attaccante dell'Athletic pare abbia un motorino sotto i piedi e non riesce mai a tenerlo. Le cose non vanno meglio con Baena che sfiora due volte il raddoppio.
Bastoni 5,5 - Pronti e via e subito un paio di sbavature. Respinge una conclusione pericolosa di Rodri. Nella ripresa va in completa confusione come tutta la squadra e assiste inerme allo show iberico.
Calafiori 5,5 - Gli spagnoli gli arrivano un po' da tutte le parti e prova a metterci una pezza. Sfortunato sull'autogol. Anche per lui un deciso passo indietro rispetto all'Albania.
Dimarco 5,5 - Nel primo tempo un paio di interessanti sgroppate e tiene abbastanza bene il fenomeno Yamal. Impreciso come tutti i compagni.
Barella 5,5 - L'impegno non manca e soprattutto nel primo tempo corre tanto, ma spesso a vuoto. Gli manca un po' del solito furore, forse perché Rodri e compagni non gli fanno quasi mai vedere il pallone.
Jorginho 4,5 - Gara da dimenticare per l'italo-brasiliano. Si perde Pedri dopo 2', cena da pagare Donnarumma. Poi soffre la marcatura stretta del centrocampista del Barcelona e non riesce mai a dettare i tempi alla squadra. Spalletti lo toglie all'intervallo. (Dal 1' st Cristante 5,5 - Pronti e via e su fa ammonire dopo 19 secondi per un brutto fallo su Rodri. Annega anche lui nella mediocrità azzurra).
Pellegrini 5 - Anche il romanista si fa travolgere dalla tecnica e dalle giocate delle Furie Rosse. Suo il secondo tiro dell'Italia al 74', una punizione imprecisa. (Dal 37' st Raspadori sv).
Chiesa 4,5 - A Gelsenkirchen non c'è traccia del giocatore ammirato contro l'Albania. Suo il primo tiro, un destro impreciso, dell'Italia al 45'. Sbaglia tanto e fa fare un figurone a Cucurella, di certo non uno dei migliori terzini sinistri in circolazione. (Dal 19' st Zaccagni 5,5 - Prova qualche spunto senza fortuna).
Frattesi 5 - Non conferma la buona prova contro l'Albania. Non riesce mai a trovare la giusta posizione e rendersi pericoloso. Il suo match dura solo un tempo. (Dal 1' st Cambiaso 5 - L'unica cosa che gli riesce è un salvataggio sulla linea sul colpo di testa di Le Normand. Poi tanti errori tecnici davvero macroscopici).
Scamacca 5 - Ha l'alibi che i compagni non gli danno un pallone decente che sia uno. Sgomita tra Laporte e Le Normand e perde quasi tutti i duelli. (Dal 19' st Retegui 5,5 - Non riesce mai a trovare la profondità per mettere in difficoltà i centrali spagnoli).

Ct: Spalletti 4,5 - L'Italia ha poche idee e tecnicamente viene sovrastata dalla Spagna. Il passivo sarebbe potuto essere ben più pesante se non ci fosse stato Donnarumma. Non pesca il jolly nemmeno dalla panchina. Questa Italia è lontana anni luce dalle big d'Europa.

Vedi anche
Speciale

Euro 2024, Spagna-Italia 1-0: Furia Rossa sugli Azzurri, ma Donnarumma battuto solo da Calafiori

Speciale Euro 2024
l'analisi

Talento al potere e meritocrazia: Spagna campione, giusto così

campioni d'europa

Spagna, che festa a Madrid per i campioni d'Europa

il bilancio

Euro 2024: dalla sorpresa Georgia ai talenti Yamal-Williams, la top 11

"PIANGI, PIANGI"

Euro 2024, Carvajal prende in giro Saka in campo: "Piangi, piangi..."

CALCIO E TECNOLOGIA

VAR quasi assente a Euro 2024, Cesari: "Indicazione precisa di Rosetti"

SPAGNA-INGHILTERRA 2-1

Finale Euro 2024, Spagna-Inghilterra 2-1: Furie Rosse campioni d'Europa per la quarta volta