IL GIOIELLO CONTESO

Il Manchester United fa sul serio per Zirkzee: pronto a pagare la clausola rescissoria

 I Red Devils provano il sorpasso a Milan e Juventus. Ora la palla passa agli agenti del calciatore olandese

@Getty Images
Getty Images

Potrebbe essere in Premier League il futuro di Joshua Zirkzee. L'operazione con il Milan è in stand by a causa dell'alta commissione pretesa dall'agente del calciatore (15 milioni di euro), una cifra che i rossoneri non vogliono assolutamente sborsare. L'olandese piace molto anche al nuovo allenatore della Juventus Thiago Motta, ma in casa bianconera non hanno ancora affondato il colpo perché per ora le priorità sono altre (vedasi Douglas Luiz). Così, tra i due litiganti, alla fine la potrebbe spuntare il terzo incomodo, il Manchester United. Secondo Sky Sports UK, i Red Devils sono pronti a pagare al Bologna la clausola di rescissione da 40 milioni di euro.

Vedi anche
Mercato

La trattativa Zirkzee si complica: il Milan sonda Depay e Demirovic

Le trattative tra i due club sono in pieno corso di svolgimento. Una volta che il Bologna darà il suo ok, spetterà quindi a Zirkzee e ai suoi rappresentanti decidere se vogliono approfondire il discorso con lo United che non avrebbe problemi a pareggiare l'offerta del Milan (contratto di 5 anni a 4,5 milioni di euro all'anno) e nemmeno corrispondere a Kia Joorabchian (il pomo della discordia con il Diavolo) la tanto agognata commissione da 15 milioni.

Vedi anche
Mercato

Due Zirkzee al costo di uno: così l'agente prova a convincere il Milan

Notizie del Giorno
MANOVRE ROSSONERE

Milan, Theo Hernandez resta e rinnova: appuntamento a fine mercato

JUVENTUS

Via Soulé e Chiesa è caccia alle ali: Adeyemi e Sancho possono arrivare insieme

L'ANALISI

Motta studia una Juve camaleontica: difesa a quattro, linee strette e gioco offensivo

MANOVRE NERAZZURRE

Inter, Cabal per puntellare la difesa: affondo finale, intesa vicina 

MERCATO

Como, Varane ha detto sì: contatti anche per Depay e Martial

Euro 2024 

La grande bellezza contro chi se la cava sempre: due mondi opposti in finale